Ex fabbrica TOBLER

Ristrutturazione, con destinazione prevalentemente residenziale, di un fabbricato industriale in prossimità del fiume Dora, ai margini del centro storico, già sede della fabbrica di cioccolato Tobler.
Il progetto è impostato sui due obiettivi prioritari del contenimento dei costi di gestione e della mitigazione dell’impatto sull’ambiente. Le tecnologie adottate a questo scopo riguardano sia la modalità costruttiva, sia gli aspetti impiantistici, sia la scelta dei materiali utilizzati.

Le maniche “storiche” su strada sono oggetto di ristrutturazione, le maniche interne sono di nuova costruzione. In ambedue i casi vengono utilizzati materiali coibenti di nuova generazione con spessori maggiorati per migliorare il comfort termo-acustico. I serramenti, tutti in alluminio a “taglio termico”, sono dotati di vetri di elevate prestazioni sia termiche che acustiche e di schermature solari motorizzate. La copertura delle maniche “storiche” è in lega di zinco-titanio, posata su struttura in legno lamellare adeguatamente coibentata. La copertura delle maniche interne è a tetto piano verde; la vegetazione funge da elemento termoregolatore dell’involucro edilizio e migliora il microclima urbano filtrando le polveri e trasformando l’anidride carbonica in ossigeno.

Dal punto di vista impiantistico, sono state compiute scelte economicamente impegnative, a vantaggio dei costi di gestione e del mantenimento del valore dell’investimento nel tempo. Tutto il complesso è servito da una centrale termica priva di combustione; il generatore è una “pompa di calore” a funzionamento elettrico, alimentata dall’acqua di falda prelevata da un pozzo ricavato al centro del giardino condominiale.

Gli ambienti (ad esclusione di bagni e ripostigli) sono riscaldati con impianto a “pannelli radianti” sotto pavimento, che ha il pregio di garantire un elevato comfort ambientale grazie ad una diffusione omogenea della temperatura. L’acqua calda sanitaria viene prodotta in modo istantaneo a bassa temperatura per limitare i consumi quantitativi ed energetici. Il raffrescamento estivo, previsto come dotazione di capitolato, è prodotto dalla medesima centrale, grazie all’inversione di ciclo della pompa di calore. Il processo di climatizzazione estiva, inoltre, mette a disposizione “calore di scarto” che viene utilizzato per la produzione di acqua calda sanitaria, abbattendo notevolmente i costi durante il periodo di condizionamento degli ambienti.

Tutte le unità immobiliari sono servite da un “satellite di utenza” per la gestione autonoma dell’impianto di riscaldamento/raffrescamento e di produzione dell’acqua calda sanitaria, con contabilizzazione singola della energia utilizzata. Il sistema adottato di generazione del calore in inverno e del raffrescamento estivo è innovativo ed è caratterizzato da un’alta efficienza energetica: infatti consente risparmi di gestione fino al 50% rispetto ad un sistema a gas metano.
Sono stati realizzati 75 appartamenti con terrazzi, giardini privati e tetti verdi, caratterizzati da bassi costi di gestione. Premi

Premi e riconoscimenti

Architetture Rivelate: Premio-targa per la qualità di progetto e di realizzazione – Anno 2012

Location: Torino, Via Aosta 8
Anno: 2010
Tipologia di intervento: ristrutturazione e nuova costruzione
Superficie complessiva: residenziale 6300 mq, uffici 1000 mq

Green vision

badge archiproducts NOsfondo 25x178

Copyright © 2018 Decoral System srl. Tutti i diritti riservati.

Search