News

Sei vulcani da scoprire e visitare

Un fenomeno coinvolgente, viaggio tra miti e leggende

Un fenomeno unico al mondo, primordiale, misterioso e incredibilmente affascinante. L’impeto e l’energia sprigionati da maestose montagne originate da secoli di eruzioni magmatiche ci hanno regalato nel tempo paesaggi unici e affascinanti. In questo viaggio vi accompagneremo alla scoperta di sei tra i più bei vulcani al mondo per rivelare la forza di una natura che si manifesta magnifica pur nel suo energico impeto distruttivo.

Vai alla scheda: Etna - Monte Bromo - Eyjafjallajökull - Monte Fuji - Hawaii Volcanoes National Park - Kilimanjaro

Etna: Il vulcano delle emozioni a colori

La faticosa salita sulle pendici dell’Etna regala in ogni periodo dell’anno paesaggi inaspettati e surreali. Il viaggio sul vulcano più alto d’Europa, in condizioni normali e senza eruzioni, si configura come un paesaggio lunare e fantascientifico dove la vegetazione cresce tra la lava e la nebbia svela la neve intrappolata dalla cenere. La colorazione del vulcano muta al variare del clima e del meteo.

Le particolari composizioni chimiche che compongono la roccia delle pendici e del cratere conferiscono al substrato svariate cromie che spaziano dal bianco al rosso fino al giallo dello zolfo. Il colore più affascinante rimane tuttavia il rosso del realgar che altro non è che solfuro di arsenico.

Questa colorazione è rara a causa della sua limitata durata e resistenza nel tempo. Le piogge e l’umidità, infatti, ne cambiano repentinamente l’effetto cromatico causando una reazione chimica tale da alterarne il colore.

La scalata all’Etna si configura così come un viaggio mistico e allo stesso tempo energizzante, un incontro amichevole con la natura che se rispettata regala all’uomo occasioni uniche e di profonda scoperta interiore.

Decoral si è ispirata ad Etna per creare la finitura effetto legno DS 706 1412/05 della nuova serie Vulcano.

Monte Bromo: Gocce di Marte sulla terra

I progressi scientifici e aerospaziali stanno avvicinando sempre di più l’uomo alla conquista di nuovi pianeti. È tuttavia repentino pensare e sperare di visitare ad esempio Marte, uno dei pianeti più simili alla terra per composizione chimica e distanza dal sole.

Una possibile soluzione? Un viaggio sul monte Bromo, una tappa da non perdere durante un itinerario in Indonesia. Il vulcano più famoso dell’isola di Giava regala un paesaggio tanto deserto quanto surreale da sembrare alieno.

Le escursioni all’alba ne rivelano tutta la sua poesia. L’attraversata su un mare di sabbia di color cenere imbrunita e un polveroso deposito di ceneri vulcaniche mosso dal vento crea nubi e spostamenti di polveri tali da creare un paesaggio extraterrestre.

La visione dall’alto, a quasi 3 chilometri dal livello del mare vi regalerà una sensazione di distacco dal mondo per un vero incontro spirituale con voi stessi e sì, vi sembrerà proprio di essere sbarcati su Marte.

Monte Bromo lo potete trovare nella nuova finitura effetto legno 8G-174-A006 1412/05 della serie Vulcano.

Scoprila!

EYJAFJALLAJÖKULL: Impronunciabile come la maggior parte delle parole islandesi

Ci troviamo in Islanda, l’isola dei vulcani. Oltre 130 vulcani popolano la superficie dell’isola e tra attivi e dormienti, dall’arrivo dei vichinghi ad oggi sono state registrate più di 150 eruzioni.

Eyjafjöll è noto per la sua ultima eruzione del 2010 quando l’Europa fu costretta ad interrompere la maggior parte del traffico aereo a causa dell’intensa attività esplosiva generata dal vulcano a partire dalla notte del 20 marzo.

Il suo nome letteralmente significa: “Ghiacciaio dei monti delle isole”. L’enorme ghiacciaio domina la parte sud est dell’isola e si estende dalle cascate di Seljalandsfoss fino a scendere sulla spiaggia di sabbia nera Reynisfjara e il romantico villaggio costiero di Vik.
Il nero della spiaggia, il verde intenso delle vallate e l’impeto delle cascate creano una cornice unica tale da rendere la vallata dell’Eyjafjallajökull una tappa d’obbligo per chi desidera scoprire la vera Islanda delle meraviglie.
Una perla da visitare per cogliere tutta la bellezza e poesia dell’isola del ghiaccio e dei vulcani attraverso un avventuroso incontro a stretto contatto con la natura che vi lascerà semplicemente senza fiato.
Il nero del magma solidificato misto al ghiaccio che ne ricopre la superficie ha così contribuito ad ispirarci per la creazione della nostra nuova finitura effetto legno DS 757 1412/05 della nuova serie Vulcano.

Scoprila!

MONTE FUJI: Eterna icona di eleganza

Fuji nella lingua giapponese ha principalmente due significati: incomparabile e tesoro dei samurai. Nel suo sfiorare i 4000 metri d’altezza è il più celebre e venerato vulcano del Giappone e seppure la sua attività magmatica sia ormai ferma da più di 300 anni, il mito e la leggenda perdura immutata nei secoli.

Ciò che più lo distingue da tutti gli altri vulcani è senza dubbio la sua infinita eleganza. Due morbide curve si ergono verso l’alto aumentando con regolare ripidità fino ad accarezzare il cielo. Per più di 8 mesi all’anno è costantemente coperto da un’imponente manto di neve che ne accentua la sua distintiva aura divina.

Ai piedi di sua maestà si possono trovare quattro laghi, mentre il quinto si trova proprio all’interno del camino. La zona circostante è popolata da calde sorgenti e da una vasta e selvaggia foresta di conifere che vira la colorazione della superficie vulcanica dal nero del magma solidificato al marrone degli arbusti e al verde scuro del fogliame.

Da sempre venerato per essere legato alla Dea (o meglio) Principessa che fa fiorire gli alberi di ciliegio, ogni anno accoglie miglia di turisti sui suoi morbidi fianchi. La scalata alla vetta tra la cenere sciolta e sabbiosa si configura come un viaggio mistico della durata di più di 5 ore. Una volta raggiunti i circa 3700 metri d’altezza si potrà ammirare l’incredibile paesaggio mozzafiato con vista sull’oceano pacifico e le caratteristiche cappelle Scinto oltre ad un moderno osservatorio meteorologico aperto tutto l’anno.

Decoral si è ispirata a questo paesaggio mistico ed etereo per creare la nuova finitura Fuji che combina la polvere per verniciatura 8G-096-A009 allo speciale film per sublimazione 1412/05.

Parco Nazionale Vulcani delle Hawaii: Un viaggio alle origini del mondo

Le Hawaii non sono solo uno Stato degli USA, sono molto di più. Si configurano come un arcipelago vulcanico isolato nel bel mezzo dell’oceano Pacifico emerso dal mare per una serie ripetuta di eruzioni dove non poteva esistere alcuna forma di vita.

Vento e uccelli portarono i semi di ciò che oggi è la flora che ne caratterizza l’isola. Circa il 90% di questa, ad oggi, è presente esclusivamente nell' arcipelago.

Una fitta foresta si è originata grazie all’estrema fertilità del suolo vulcanico e solo più tardi, i polinesiani con le loro canoe hanno iniziato a portare nuove forme di piante e animali.

In questo habitat così speciale sorge l’Hawaii Volcanoes National Park: inaugurato nel 1916, è il risultato di centinaia di migliaia d'anni di attività vulcanica, migrazione ed evoluzione ed è tuttora avvolta da speciali ecosistemi e da una peculiare cultura umana. Il parco comprende diversi tipi di vegetazione che spaziano dal livello del mare alla cima del più alto vulcano, il Mauna Loa alto più di 4000 metri fino al celebre Kilauea, il vulcano con il maggior numero di eruzioni annuali al mondo.

Le isole, rinomate per i paesaggi selvaggi fatti di scogliere, cascate, vegetazione tropicale e spiagge di sabbia dorata, rossa, nera e persino verde, sono considerate l’icona tropicale per eccellenza. Un vero e proprio paradiso terrestre in cui l’armonia tra uomo e natura ha generato nei secoli ciò che si può semplicemente considerare pura meraviglia.

Da qui ci siamo ispirati per la nuova finitura che unisce la polvere DS 797 con il film per sublimazione 1412/05 per rappresentare la naturalità e il delicato ecosistema hawaiano. Scoprilo!

KILIMANJARO: VERTIGINI A 6000 METRI

Ci troviamo nella Tanzania nord-orientale, ai confini con il Kenya, lungo la Rift Valley una delle zone a più alta densità sismica al mondo. Conseguenza di un agglomerato vulcanico di tre diversi crateri, si erge imperante su di un’immensa vallata il Kilimanjaro che con la sua altezza pari a 5.895 metri è uno dei vulcani più alto del mondo.

Il vulcano, ormai inattivo da più di 170 anni, ospita l’unico ghiacciaio del continente africano che ha contribuito ad attribuire al Kilimanjaro il soprannome di “Montagna che brilla”.

La scalata silenziosa da veri e impavidi pionieri vi permetterà di respirare l’atmosfera selvaggia delle savane, delle foreste e del deserto di alta montagna. Durante il viaggio capiterà di scorgere qua e là tra la vegetazione zebre, giraffe e gnu.

La scalata verso la vetta richiede un trekking di almeno cinque giorni ed è scelto da un alto numero di escursionisti per via della possibilità di raggiungere a piedi la vetta senza la necessità di corde e particolari esperienze nella scalata pur nutrendo coscienza della fatica e dell’elevata altitudine. Dall’alto del monte, immersi nel grigio della cenere vulcanica, tra i riflessi dello zolfo e dei ghiacci perenni potrete ammirare una rigogliosa foresta pluviale dominata da alberi ad alto fusto tra i quali vivono diversi tipi di animali: dai bufali, ai babbuini, dalle antilopi ai leopardi.

Il fascino di un territorio selvaggio immerso tra sabbie vulcaniche e il brillio dei ghiacci perenni ha fatto nascere l’idea di combinare la polvere per verniciatura MIRROR-107S con lo speciale film sublimatico 1412-05 per la nuova finitura Kilimanjaro della serie Vulcano.

decoral group small


© Decoral System srl 2019
P.IVA IT03062260231

facebook decoral groupinstagram decoral grouplinkedin decoral grouppinterest decoral group

decoral group, member of archiproducts

Search